Campagne Email

Compatibilità: IdSurvey 6 IdSurvey 7
X

IdSurvey 7 offre la possibilità di creare campagne email per inoltrare inviti ad indagini CAWI e di raggiungere con questo strumento un numero maggiore di adesioni in maniera intelligente e veloce.

Come per le campagne SMS, è possibile scegliere di creare campagne email “Standard” oppure campagne email “Smart”, in base alle esigenze di ogni singolo progetto.

I passaggi per impostare una campagna email rispettano le stesse logiche delle campagne SMS.

Assicurati sempre che i nominativi da contattare abbiano un indirizzo email valido all’interno del campo “email”.

Campagne Email Standard

Tramite le campagne email “Standard” potrai inoltrare inviti e solleciti selezionando i nominativi da contattare e programmando manualmente l’invio della mail.

Step 1

Dalle impostazioni CAWI dell’indagine vai alla sezione “Email Sender” e seleziona la tipologia Smart o Standard.

Step 2

Imposta il nome della campagna e del mittente.

Nota

  • Se il dominio dell’indirizzo email non è stato già verificato, IdSurvey suggerirà la procedura di autenticazione prima di proseguire allo step successivo.
  • Per ragioni di sicurezza il mittente dell’email che verrà visualizzato sarà “Nome del mittente – via idsurvey.com”. Per richiedere l’autenticazione del dominio ti invitiamo a contattare il supporto tecnico.

Step 3

Nella sezione “Invito” inserisci il testo del messaggio. Dovrai obbligatoriamente aggiungere il link al questionario cliccando sul pulsante “CAWI LINK”. Il software genererà automaticamente un link autenticato univoco per ciascun nominativo.

Note

  • Puoi personalizzare il corpo dell’email inserendo logo e immagini.
  • Da questa finestra puoi visualizzare l’anteprima e inviare email di test a più indirizzi per controllare il messaggio prima di procedere all’invio effettivo della campagna.
  • Per garantire l’integrità dei dati dell’indagine, il bottone “Vai al questionario” delle email di test non è cliccabile.
  • Il mittente dell’email di test sarà noreply@idsurvey.com, indipendentemente dall’effettivo mittente della campagna.
  • Anche se fortemente sconsigliato, è possibile ignorare il messaggio di alert e forzare il software per creare campagne e inviare email senza inserire il link CAWI univoco. Questa azione può risultare utile per indagini anonime o per utilizzare Email Sender per campagne email di altro genere, anche non direttamente legate al questionario.

Step 4

Per impostare i solleciti clicca sul simbolo “+” in alto, sulla finestra “Invito”. Puoi inviare fino a un massimo di 4 solleciti.

Programma l’invio dei solleciti indicando il numero di giorni trascorsi dal primo invito, dopo i quali verrà spedito il sollecito.

Nota

  • Puoi impostare i solleciti (aggiungerne o modificare quelli già programmati ma non ancora inviati) anche a campagna iniziata. Sarà sufficiente mettere momentaneamente in pausa la campagna ciccando sul menù ingranaggio e selezionando l’opzione “Gestisci Solleciti”. Una volta effettuate le modifiche la campagna riprenderà secondo i parametri stabiliti.

Step 5

Seleziona il numero dei nominativi a cui inoltrare l’invito.

Nota

  • Non potrai modificare questa pagina per i solleciti successivi.
  • Il sistema invierà automaticamente l’email di sollecito a tutti i nominativi disponibili che non hanno ancora un esito definitivo (intervista incompleta, rifiuto, ecc.).
  • I nominativi impegnati in un’altra campagna email verranno ignorati automaticamente dal sistema.
  • È possibile selezionare il target a cui inoltrare l’invito utilizzando parametri specifici che potrai scegliere cliccando sul pulsante “Scegli il tuo target”.

Step 6

Programma l’invio dalla finestra “Riepilogo”. Imposta data e ora del primo invito e avvia la tua campagna.

Nota

  • In questa finestra vengono segnalati eventuali errori o avvertenze. Potrai tornare indietro e modificare la campagna prima di programmare l’invio.
  • Puoi modificare la campagna email fino al momento del primo invio. Una volta avviata la campagna, non sarà possibile effettuare ulteriori modifiche ma soltanto gestire i solleciti non ancora inviati (vedi Step 4).

 

Campagne Email Smart

Se desideri che il software gestisca autonomamente e in maniera automatica gli invii, scegli l’opzione “Campagna Email Smart”.

Il sistema controllerà a intervalli regolari la presenza di nominativi che rispecchiano i criteri impostati nel target della campagna.

La campagna smart seleziona automaticamente i nominativi più utili al completamento delle quote e si interrompe in maniera automatica al raggiungimento del numero di interviste complete.

Gli inviti delle campagne smart vengono inviati a pacchetti di nominativi calcolati in base al tasso di risposta, alle quote e ad ulteriori parametri impostati.

Per impostare una campagna Smart, segui gli Step 1, 2, 3 e 4 relativi alle campagne Standard.

Step 5

Imposta il numero complessivo di interviste da concludere, relativamente all’intera indagine. Il numero impostato nelle campagne Smart comprende infatti non solo le interviste concluse tramite la campagna Email attiva ma quelle concluse dell’intera indagine in questione.

Nota

  • Non potrai modificare questa pagina per i solleciti successivi.
  • Il sistema invierà automaticamente l’email di sollecito a tutti i nominativi disponibili che non hanno ancora un esito definitivo (intervista incompleta, rifiuto, ecc.).
  • I nominativi impegnati in un’altra campagna email verranno ignorati automaticamente dal sistema.
  • È possibile selezionare il target a cui inoltrare l’invito utilizzando parametri specifici che potrai scegliere cliccando sul pulsante “Scegli il tuo target”.

Step 6

Oltre alla data e all’ora dell’inizio della campagna, imposta la frequenza di controllo (giornaliera o oraria).

Nota

  • Nel caso in cui una campagna smart venga messa in pausa, l’orario del controllo (giornaliero o orario) verrà reimpostato all’ora in cui viene ripresa la campagna stessa.