Condizione di visualizzazione con “diverso da”

Compatibilità:IdSurvey 5IdSurvey 6

Come descritto in altri articoli della KnowledgeBase, IdSurvey permette di alterare il normale flusso del questionario grazie alle Condizioni di visualizzazione e Condizioni di salto.

In questo articolo approfondiremo le Condizioni di Visualizzazione con il simbolo di confronto “Diverso da”.

codice oggetto != codice risposta

 

“Diverso da” permette di visualizzare un elemento (ad esempio una pagina) solamente se il rispondente NON ha selezionato una specifica risposta di una domanda precedente.

 

Ad esempio:

Nella domanda Q1 viene chiesto di selezionare lo sport preferito. L’ultima opzione è “non so” (codice 99).

Nella pagina seguente, la domanda Q2 chiede se si pratica lo sport selezionato.

Per nascondere la pagina con domanda Q2 a chi risponde “non so” alla prima domanda, sarà quindi necessario specificare una condizione di visualizzazione.

if(Q1!=99)

la pagina verrà visualizzata solo se alla domanda Q1 si è risposto “diverso da” 99 (“non so”).

 

In questo semplice esempio è chiaro come specificare una condizione con “diverso da” sia molto più breve che con l’utilizzo di “uguale a”:

Q1==1 || Q1==2 || Q1==3 || Q1==4 || Q1==5 …

(la pagina verrà visualizzata solo se alla domanda Q1 si è risposto 1, oppure 2, oppure 3, oppure 4, oppure 5, ecc…)

Inoltre, in questo caso, se dovessimo aggiungere altri sport alla domanda Q1, sarebbe necessario aggiungere ogni volta le nuove opzioni di risposta al filtro.

 

Come avviene per tutti i simboli di confronto (uguale a, minore di, maggiore di, ecc…) è possibile scrivere filtri complessi con più criteri, anche diversi fra loro.

Un errore comune

In alcuni casi è necessario fare attenzione quando si utilizzano condizioni di visualizzazione con “diverso da”. Nello specifico, quando ci si riferisce nella condizione ad un oggetto che a sua volta è già condizionato.

Infatti, una domanda a cui il rispondente non ha risposto sarà sempre e comunque “diversa da”.

Se non diversamente specificato, tutte le domande sono obbligatorie e sequenziali. Quando si modifica il flusso, personalizzando la logica con Condizioni di visualizzazione e Condizioni di salto, è probabile che determinate domande non vengano proposte durante l’intervista.

 

Continuando con l’esempio precedente, se nella domanda Q1 è impostato una condizione di visualizzazione che la rende visibile ai soli intervistati uomini, le intervistate donna non potranno ovviamente rispondere a nessuna delle opzioni.

In questo caso, il filtro impostato nella domanda seguente if(Q1!=99) risulterà comunque vero.

Per ovviare a questo comportamento indesiderato è necessario modificare il filtro della domanda Q2, aggiungendo la condizione presente nella domanda Q1.

if ({Sesso} == M && Q1!=99)

la pagina verrà visualizzata solo se l’intervistato è uomo e NON ha risposto “non so” alla domanda Q1.

 

Nel caso di logiche e filtri complessi si consiglia di evitare il “diverso da” e di preferire l’utilizzo dell “uguale a”, comprendente tutte le opzioni ad esclusione del “non so”:

Q1==1 || Q1==2 || Q1==3 || Q1==4 || Q1==5

la pagina verrà visualizzata solo se alla domanda Q1 si è risposto 1, oppure 2, oppure 3, oppure 4, oppure 5, ecc…

In questo caso, agli intervistati di sesso femminile (che non visualizzeranno e non potranno rispondere alla domanda Q1) non verrà proposta neanche la domanda Q2.

/page PSesso

Sesso
Seleziona:

1 Maschio /UQ “Sesso=M”
2 Femmina /UQ “Sesso=F”

/page PQ1 /F “if({Sesso} == M)”

Q1
Seleziona il tuo sport preferito:

1 Basket
2 Calcio
3 Rugby
4 Baseball
5 Pallavolo
98 Altro, specificare ->T
99 Non sa

/page PQ2 /F “if ({Sesso} == M && Q1!=99)”

Q2
Pratichi [Q1]?

1 Si
2 No

 

Per ulteriori informazioni ed esempi sulle condizioni di visualizzazione consulta gli altri articoli di Logica e Filtri in questa knowledge base.

Leave A Comment?