Quote: guida completa

Compatibilità:IdSurvey 7IdSurvey 8

IdSurvey permette di impostare quote per controllare la corretta distribuzione del campione.
Le quote consentono di tenere traccia di quanti rispondenti soddisfano una delle condizioni del sondaggio.
Lo scopo delle quote di un indagine è assicurare la raccolta dell’esatta quantità di interviste per ogni profilo di rispondenti, in modo che i dati siano fedeli ad un campione rappresentativo.

Per fare un esempio semplice, se si intende raccogliere 500 interviste può essere opportuno impostare una quota per 250 maschi e una quota per 250 femmine.
Dopo che una quota è stata raggiunta, ad esempio se sono state raccolte 250 interviste di rispondenti maschi, solo i nominativi di sesso femminile potranno concludere le interviste fino al raggiungimento della relativa quota.

Note:

  • Nelle interviste telefoniche e CAPI, se un’intervista va fuori quota, viene mostrata una pagina dove l’operatore può decidere se interrompere l’intervista o procedere comunque alle successive pagine del questionario.
Con IdSurvey puoi gestire quote stratificate e quote indipendenti.
Le quote stratificate possono essere intese come quote incrociate con sottoquote, ad esempio stratificando le quote sesso con le quote fasce d’età.
Le quote indipendenti sono invece quote non relazionate con altre quote.

Tuttavia, in IdSurvey tutti i tipi di quote vengono rappresentate allo stesso modo. Per le stratificate è necessario impostare una quota per ogni combinazione dell’incrocio, manualmente o in un file excel.

Facciamo un esempio. Vogliamo controllare il numero di interviste raccolte per sesso e incrociare (o stratificare, appunto) per 5 fasce d’età. Inoltre vogliamo impostare delle quote indipendenti per le zone per nord, centro e sud.
Per le quote stratificate sesso e fascia d’età è necessario impostare una singola quota per ogni incrocio definendo il criterio e il numero di richiesti. In questo esempio imposteremo quindi un totale di 10 quote. Ad esempio, Sesso uguale M e fascia uguale Under 18, Sesso uguale M e fascia uguale 18-29, e così via…

 

Quote stratificate

 

Aggiungiamo quindi le quote indipendenti (o marginali) per le tre zone nord, centro e sud.

Quote marginali

 

Ogni intervista conclusa incrementerà il contatore di tutte le quote corrispondenti alle caratteristiche del nominativo. Questo significa che, un nominativo di 25 anni di sesso femminile residente nella zona Nord, incrementerà sia il contatore della quota Femmine 18-29 che quello della quota Nord.

Quando una qualsiasi quota ha raggiunto il numero di richiesti, tutti i nominativi che corrispondono alla stessa verranno considerati “fuori quota”, anche se altre caratteristiche sono compatibili con altre quote aperte. Questo significa che se la quota Centro è stata raggiunta, qualsiasi ulteriore rispondente del Centro sarà considerato fuori quota, anche se la relativa quota sesso e fascia d’età non ha ancora raccolto il numero di interviste richieste.

Creare una quota manualmente

Step 1
Per creare una quota cliccare sul menu strumenti e scegliere “Gestione quote”, quindi cliccare sull’icona +.
Step 2
Aggiungere una descrizione, ad esempio “Maschi” e inserire il numero di interviste desiderate per questa quota, ad esempio 250.
Step 3
Aggiungere i criteri cliccando l’icona + di Imposta filtri, scegliere il campo del nominativo, il tipo di confronto e in fine specificare il valore, ad esempio Sesso uguale m.
Step 4
Cliccare su salva per confermare

Impostare una quota

 

Importare le quote da file excel
Le quote possono essere importate da file excel.

Step 1
Per aggiungere quote tramite importazione, è necessario creare un file Excel contenente le colonne denominate come segue (esattamente in quest’ordine):

Descrizione: inserisci il nome della quota senza spazio.
Nome del campo(i) usato per creare la quota: inserisci il nome del campo o dei campi (se si tratta di quota stratificata) per inserire i valori.
Richiesti: inserisci il numero di contatti richiesti per la quota.

Note:

  • Opzionalmente, è possibile specificare una colonna “Colore” dove specificare il codice in formato HEX. Il colore è utilizzato solamente per una rappresentazione visiva sulla lista condivisa delle quote. La colonna colore deve essere aggiunta tra quella della descrizione e quella del nome.
  • Se ci sono quote che fanno riferimento a campi del nominativo differenti è necessario suddividere le quote in più fogli excel. In questo esempio abbiamo un foglio con le quote stratificate sesso e fascia, e un secondo foglio con le quote marginali per zona.

Quote excel

Step 2
Compila il file con tutte le informazioni delle quote necessarie

Step 3
Su IdSurvey, clicca sul bottone ingranaggio in alto a sinistra e poi su “Importa da file”

Step 4
Trascina il file creato nella finestra oppure caricalo manualmente cliccando “Carica”

Step 5
Premi “Inserisci”, seleziona il foglio Excel desiderato e poi clicca “Inserisci dati”

Step 6
Ripeti la procedura per tutti i fogli del file Excel che intendi importare.

Le quote possono fare riferimento a qualsiasi campo del nominativo.
I dati del nominativo possono essere precaricati o raccolti in fase di intervista.

Le quote di IdSurvey non possono fare riferimento direttamente alle risposte del questionario, tuttavia è possibile prevedere la valorizzazione dei campi del nominativo in fase di intervista.

Ad esempio, alla domanda “Di che sesso sei?” sarà necessario aggiornare il campo Sesso con M o con F a seconda della risposta data, in modo che la relativa quota possa essere elaborata.

 

Aggiornare un campo di un nominativo da interfaccia grafica

Clicca sul pulsante ingranaggio dell’opzione di risposta su cui sarà basata la quota e abilita la funzione “Aggiorna Campo Nominativo”.
Seleziona il campo del nominativo in cui verrà scritto il valore dal menu a tendina e digita il valore da attribuire nel box di testo sottostante.

Aggiorna campo nominativo

 

Aggiornare un campo di un nominativo da IdCode

Da IdCode, nella riga dell’opzione di risposta desiderata, aggiungi /UF “Campo = Valore”, specificando il nome del campo da sovrascrivere e il valore.

Aggiorna campo nominativo IdCode

 

Aggiornare un campo di un nominativo da FlowScript

Tramite FlowScript è possibile aggiornare un campo del nominativo specificando una qualsiasi condizione. Ad esempio, puoi aggiornare un campo se il rispondente ha selezionato la prima risposta alla domanda Q1 e indicato un voto maggiore di 6 alla domanda aperta Q2.

Aggiorna campo nominativo FlowScript

Per ulteriori dettagli sull’utilizzo del FlowScript, fai riferimento all’articolo specifico.

 

Note:

  • È possibile specificare come valore altri campi del nominativo, risposte aperte, espressioni algebriche o semplici stringhe come negli esempi di questo articolo.
  • Quando si intende valorizzare un campo con una stringa, questa deve essere scritta fra apici, ad esempio Fascia = '18-29'.
    Gli apici indicano al sistema di interpretare il valore come stringa e impedisce che venga interpretato come operazione algebrica. Senza apici, il sistema risolverebbe la sottrazione 18 meno 29 e valorizzerebbe il campo Fascia con il risultato -11.
    Tuttavia se il valore è composto da una sola parola senza spazi oppure da un singolo numero, gli apici possono essere considerati facoltativi.

 

Da “impostazioni avanzate”, che puoi trovare sulla pagina di “impostazioni generali” dell’indagine, è possibile scegliere fra due diversi tipi di controllo delle quote, normale o aggressivo.

Controllo “Normale”: il controllo delle quote viene effettuato solo ad inizio intervista e in tutte le pagine del questionario dove viene aggiornato un campo utilizzato nelle quote.

Controllo “Aggressivo”: il controllo viene effettuato dopo ogni pagina dell’intervista in questione.

 

Controllo quote normale o aggressivo

Note:

  • Indipendentemente dal tipo di controllo selezionato, i nominativi che hanno già informazioni che ne determina lo stato di “Quota chiusa”, vengono scartati dal sistema e non proposti agli operatori e ignorati dalle campagne di invito email e SMS.

Ogni qualvolta si modificano i criteri delle quote o il numeri dei richiesti ad indagine già avviata è necessario eseguire il comando “Ricalcola tutte le celle” per aggiornare lo stato dei nominativi alle nuove impostazioni.

Ricalcola tutte le celle

Quando vengono effettuate modifiche che rendono necessario il ricalcolo delle celle, viene mostrato un reminder in alto della pagina “Gestione quote”.

Ricalcola tutte le celle

IdSurvey consente di condividere la pagina delle quote con utenti esterni per seguire l’avanzamento dell’indagine.
Per accedere alla pagina non è richiesto l’inserimento di credenziali, chiunque disponga del link può visualizzare la pagina. La pagina condivisa consente esclusivamente la consultazione in tempo reale dell’avanzamento del numero di interviste raccolte per ogni quota e non permette nessun tipo di modifica.

Per condividere la pagina delle quote, clicca sul bottone ingranaggio quindi seleziona “Condividi” e copia il link dalla finestra di dialogo, quindi condividilo via email o con lo strumento che preferisci.

Condividi quote

I contatti che in fase di intervista risultano appartenenti ad una quota già chiusa non potranno completare l’intervista e verranno indirizzati verso una specifica pagina di uscita personalizzabile. Questi contatti sono etichettati con l’esito “Fuori quota”.

I contatti che appartengono ad una quota chiusa già prima di iniziare l’intervista (quando i campi dei nominativi caricati rispecchiano i criteri di una quota chiusa), vengono ignorati dal sistema ed etichettati come “Quota chiusa”. Questi nominativi non verranno proposti agli operatori telefonici, agli intervistatori CAPI e ignorati dalle campagne email ed sms.

In rari casi è possibile che vengano raccolte interviste appartenenti a quote già chiuse, ad esempio quando una quota necessita di una sola intervista per raggiungere l’obbiettivo e 2 interviste che rispecchiano i requisiti della quota sono completate simultaneamente. In questo caso, una delle 2 interviste viene considerata “Over quota”. È possibile escludere tutte le interviste in over quota dall’export dei dati.

Note:

  • Esistono molti altri casi che possono determinare la presenza di interviste in overquota. Ad esempio, se il numero dei richiesti di una quota viene ridotto dopo che le interviste sono state raccolte oppure se le interviste effettuate con il CAPI offline vengono sincronizzate dopo che una quota è stata chiusa, ecc…